Vitovska Bajta Salez

Oggi Vi parliamo della Vitovska

Nata ormai diversi anni fa, la fattoria Carsica Bajta, fonda la proria economia sull’allevamento di suini allo stato brado e sulla viticoltura.

Nel 1999 la fattoria si trasforma in un agriturismo, per poter migliorare il servizio di ristoro agrituristco, vengono potenziati sia l’allevamento dei suini che le superfici vitate; Con il tempo, viene introdotto anche l’allevamento di bovini razza Scottish Higland.

I vigneti dell’azienda sono situati tutti in zona carsica, quindi il terreno presenta le tipiche caratteristiche, terra rossa carica di ossido di ferro ed una buona dose di calcare.

Le varietà coltivate sono il rosso Terrano, la Vitovska e la Malvasia.

La cantina dei vini è situata nei sotterranei di Bajta, incastonata nel marmo carsico.

La vitovska è un vitigno autoctono del Carso, uva a bacca bianca. Questo vitigno è sicuramente uno dei più estremi e territoriali, in grado di rappresentare a pieno, il terreno, tipico rosso e ferroso, che poggia su bianco gesso calcareo eroso dal mare e dal vento è in grado di sopravvivere a estati torride e inverni pungenti, dando vita alla mineralità e alla sapidità che facilmente si riscontrano nella Vitovska.

Le uve vengono raccolte manualmente, diraspate e messe a macerare per 5 giorni senza controllo della temperatura. Dopo la pressatura, la fermentazione prosegue e si conclude in botti da 550 L.

Il vino affina per 12 mesi nelle botti prima di essere imbottigliato.

Il vino ha un colore giallo intenso. Al naso ricorda profumi di frutta essiccata, matura. In bocca la spiccata freschezza si alterna a note salmastre, sapide e minerali.Questo vino è adatto a piatti di pesce, secondi a base di carni bianche  e formaggi freschi.


Scrivi commento

Commenti: 0